FacebookmailFacebookmail

È iniziata martedì sera la nuova stagione sportiva per lo Spartacus Rugby Social Club. Al campo dell’ex Ciapi di Viale Carlo III in San Nicola la Strada si sono svolti i primi
allenamenti stagionali per tutti i tesserati dei gladiatori ribelli. Alle ore 18 ha avuto luogo
l’allenamento con le categorie giovanili con il coach Salvatore Puglia. Sul campo
moltissimi ragazzi a partire dalla categoria under 8 fino agli under 14. Alle ore 20.30,
invece, è partito l’allenamento dei ragazzi della Seniores. Ma prima di cominciare le danze
c’è stata la presentazione al gruppo (con alcuni volti nuovi al proprio interno) del tecnico
Salvatore Lucia e del suo assistente, il fratello Luca (a completare lo staff ci sarà Daniele
Delle Femine, veterano dello Spartacus). Vincenzo Paolisso, ha introdotto il nuovo coach
in una sorta di passaggio di consegne, ragguagliando i ragazzi sulle informazioni ‘di
servizio’, poi la parola a Salvatore Lucia che ha affermato: “Prendere le redini di questa
squadra e ricevere il passaggio di consegne da Vincenzo Paolisso è un onore e un onere.
Perché è una creatura, lo Spartacus che ha costruito una propria identità in questi anni. Io
arrivo con la mia esperienza e con la voglia di fare bene soprattutto per il gruppo. Io non
ho una mia idea rugbistica, io faccio giocare a rugby le mie squadre secondo ciò che ho a
disposizione e alle caratteristiche dei miei giocatori. Lavorerò molto sulla difesa, ma
perché la difesa serve a recuperare l’ovale per attaccare. Sarò coadiuvato da mio fratello
Luca e da Daniele, ma ben vengano consigli ed aiuti. Mi piace quando i giocatori rompono
le scatole con suggerimenti, perché questo è lo spirito giusto per essere ambiziosi. Un
passo per volta faremo quello che dobbiamo”. Queste le parole del nuovo coach.
Dopodiché al via l’allenamento, molto stancante, ma anche subito con l’ovale tra le mani.
Intanto a bordo campo il presidente Giuseppe D’Addona ha commentato così l’inizio della
stagione: “L’obiettivo è quello di fare sempre il meglio possibile. Abbiamo cambiato
allenatore e quindi mi aspetto un periodo di assestamento, ma Salvatore è un uomo di
esperienza che abbiamo seguito e voluto e non appena si è liberato gli abbiamo proposto di
venire da noi. Per il resto è bello vedere già più di 20 atleti sul campo il primo giorno e
vedere soprattutto tanti bambini e ragazzini approcciarsi o coltivare il sogno del rugby. Sui
giovani punteremo di più
quest’anno”. Inizia così il terzo anno a San Nicola la Strada per lo Spartacus e D’Addona
conclude il suo pensiero affermando: “Oramai questo spazio e questo campo sono la nostra
casa da 3 anni. Spero che ci sia accordata la concessione dell’impianto per lungo tempo in
modo da poterci investire nel tempo e migliorare lo spazio e renderlo fruibile al meglio
anche ai tifosi e ai genitori degli atleti, soprattutto ragazzini, per cercare di creare sempre
più unione e identità attorno ai nostri colori”.
Appuntamento per il secondo allenamento venerdì sera sempre alle 18 per le giovanili e
alle 20 per la prima squadra.

Ufficio Stampa Spartacus Rugby Social Club